Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Distribuzione viveri post sbarco Stampa E-mail
Giovedì 07 Luglio 2016 13:11
Il 5 luglio 2016 un'aliquota di militari della costituenda Unità Territoriale Sicilia ha partecipato in collaborazione con il CISOM di Catania e di Siracusa all'attività di sbarco immigrati nel porto di Catania. In particolare il CM Parisi, il C.le Porto, il C.le Lo Gioco e il Mil. Caldiero hanno effettuato il servizio di distribuzione dei viveri per i circa 460 sbarcati dalle ore 17 alle 23. L'aliquota della costituenda Unità Territoria Sicilia si è perfettamente integrata con il sistema che gestisce il post sbarco. I nostri militari seppur esperti hanno provato forti emozioni nel portare soccorso e sostegno ai bisognosi tenendo fede agli scopi istituzionali del nostro Corpo Militare.
 
Esercitazione "Odescalchi 2016" Stampa E-mail
Giovedì 07 Luglio 2016 13:10
Il 21 e il 22 giugno 2016 un'aliquota di Ufficiali medici del 1° Reparto ha preso parte all'esercitazione "Odescalchi 2016". L'esercitazione, che si è svolta in quel di Como, ha avuto lo scopo di consolidare la cooperazione tra la Confederazione Elvetica e la Repubblica Italiana, mediante l'impiego delle rispettive strutture civili e militari, in ambito prevenzione rischi in caso di evento calamitoso. Lo scenario prefigurato ha visto il verificarsi di un disastro ferroviario lungo la linea Como-Chiasso all'interno della galleria ferroviaria "Monte Olimpino 2" e il conseguente intervento di tutte le forze per la gestione dell'evento emergenziale. In tale contesto, la Forza Armata, in concorso al sistema Protezione Civile, ha impiegato elicotteri dell'Aviazione dell'Esercito, assetti specialistici del Reggimento Genio Ferrovieri, del 2° Reggimento Genio Pontieri, del 10° Reggimento Genio Guastatori, del 7° Reggimento Difesa NBC e un ospedale da campo del 3° Reparto Sanità "Milano" dove ha operato il nostro personale medico, congiuntamente al personale sanitario della Forza Armata. L'esercitazione è risultata utile a testare, ancora una volta, la connotazione "dual use" della Forza Armata, attività di cui il Corpo Militare è antesignano, che permette di operare sia in constesto di attività militare che a supporto della collettività nell'ambito della protezione civile.
 
Esercitazione Health Shield 2016 Stampa E-mail
Giovedì 07 Luglio 2016 13:09
Dal 23 al 29 giugno 2016 il nostro Corpo Militare ha preso parte all'esercitazione "Health Shield 2016" in supporto alla Scuola di Sanità e Veterinaria dell'Esercito. L'esperienza si è svolta a Como presso la struttura sanitaria campale (ROLE 2+) allestita nella ex Piazza d'Armi, aveva come scopo quello di certificare la funzionalità della stessa struttura secondo gli standards NATO. Il nostro personale che vi ha preso parte (1° Reparto, 2° Reparto e Comando del Corpo), insieme ai colleghi della Forza Armata, è stato impegnato nella simulazione della gestione di numerosi casi clinici nel campo dell'emergenza-urgenza, sia medica che, soprattutto, chirurgica, nel rispetto dei protocolli e delle procedure previste. In occasione del "Visitor Day", a beneficio dei cittadini e delle Autorità, è stata effettuata una simulazione di procedure MEDEVAC tramite aeromobile (elicottero) ed ambulanza con arrivo e trattamento del paziente presso l'Ospedale allestito dal 3° Repa.San. "Milano". Le attività si sono infine concluse con uno sfilamento del personale coinvolto nel centro della città di Como, seguito poi da una cerimonia di gemellaggio tra la Sezione di Como dell'Associazione Nazionale Alpini ed il Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito Italiano, alla presenza del Comandante, Gen. C.A. Giorgio Battisti.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 42