Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Discorso del Luogotenente di Gran Maestro al Corpo diplomatico accreditato presso il Sovrano Ordine Stampa E-mail
Martedì 09 Gennaio 2018 17:06
alt09/01/2018 

Il Luogotenente di Gran Maestro, Fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto ha ricevuto oggi il Corpo Diplomatico accreditato presso il Sovrano Ordine di Malta per la tradizionale udienza di inizio del nuovo anno.

Signor Decano, Eccellenze, Signore e Signori,

Sono molto lieto di accogliervi qui oggi in occasione del tradizionale scambio di auguri di inizio anno. Rivolgo un caloroso saluto a tutti i presenti, in particolare agli Ambasciatori che di recente hanno iniziato la loro preziosa missione con noi. Questa udienza si svolge eccezionalmente nella sala Capitolare della Villa Magistrale, poiché la Chiesa di Santa Maria in Aventino è in fase di ristrutturazione.

Questo incontro mi offre l’occasione di ripercorrere con voi un anno ricco e impegnativo, in cui il Sovrano Ordine di Malta si è misurato con le grandi sfide umanitarie, per portare sollievo ai più vulnerabili in diverse parti del mondo. Neutralità, imparzialità, difesa delle fasce di popolazione più deboli, fratellanza. Sono questi i principi fondanti che guidano la nostra missione millenaria. Per il nostro Ordine, la difesa dei diritti umani e la tutela delle persone più fragili – donne, bambini, rifugiati, persone con disabilità, anziani, ma anche minoranze religiose – sono un obbligo morale che risponde e rispecchia in pieno il nostro antico carisma cristiano.
Leggi tutto...
 
XI edizione del Ritiro Internazionale del Beato Gerardo Stampa E-mail
Lunedì 08 Gennaio 2018 19:12
altDal 30 novembre al 3 dicembre si è tenuto a Roma la XI edizione del Ritiro Internazionale del Beato Gerardo, un incontro destinato ai giovani del nostro Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta.

L’annuale pellegrinaggio a Lourdes è probabilmente l’esperienza più internazionale – oltre ai campi estivi - a cui partecipiamo, tuttavia ci capita di vivere quei giorni intensi e frenetici solo con la propria delegazione o col proprio “paese”. I momenti comunitari che viviamo nella basilica San Pio X a Lourdes non ci permettono, infatti, di relazionarci in modo profondo con le altre migliaia di persone generalmente presenti. Eppure siamo tutti accomunati da una fortissima fede e da un bisogno profondo e personale di esserci e di fare del bene. 

Al ritiro del Beato Gerardo, invece, è stato molto bello rapportarsi in modo individuale con i partecipanti, realizzando la potenza e la forza dell’Ordine anche in altri paesi: hanno partecipato giovani da ogni angolo della terra, venti nazionalità per tre diversi continenti. La fede dei partecipanti era tangibile, ed è stato sorprendentemente piacevole scoprire ed avere conferma della diffusione del nostro Credo nel mondo. Erano presenti Cavalieri, Dame, Donati e volontari di diversi gradi e provenienze.
Leggi tutto...
 
Auguri per un sereno 2018 con le parole di papa Francesco Stampa E-mail
Lunedì 01 Gennaio 2018 18:10

Dall'Angelus odierno:

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

Sulla prima pagina del calendario del nuovo anno che il Signore ci dona, la Chiesa pone, come una stupenda miniatura, la solennità liturgica di Maria Santissima Madre di Dio. In questo primo giorno dell’anno solare, fissiamo lo sguardo su di lei, per riprendere, sotto la sua materna protezione, il cammino lungo i sentieri del tempo.

Il Vangelo di oggi (cfr Lc 2,16-21) ci riconduce alla stalla di Betlemme. I pastori arrivano in fretta e trovano Maria, Giuseppe e il Bambino; e riferiscono l’annuncio dato loro dagli angeli, cioè che quel Neonato è il Salvatore. Tutti si stupiscono, mentre «Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore» (v. 19). La Vergine ci fa capire come va accolto l’evento del Natale: non superficialmente ma nel cuore. Ci indica il vero modo di ricevere il dono di Dio: conservarlo nel cuore e meditarlo. È un invito rivolto a ciascuno di noi a pregare contemplando e gustando questo dono che è Gesù stesso.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 39