Pranzo di Natale con i Signori assistiti dell’Istituto Cusmano

Sabato 16 dicembre, a conclusione del cammino dell’Avvento, il Delegato della Sicilia Occidentale, il Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, ha scelto di estendere a tutti i volontari e membri della Delegazione l’invito a servire il pranzo di Natale agli ospiti della Casa di Riposo Vincenzina Cusmano.I Signori assistiti infatti, nonostante le amorevoli cure e la grande professionalità delle Reverende Madri e del personale laico, sperimentano ogni giorno malattia, solitudine ed esclusione sociale.La risposta dei volontari della Delegazione è stata entusiasta e, accompagnati dal Cappellano Magistrale Don Davide Calantoni, assieme al Gruppo CISOM di Palermo guidato dal Dott. Marcello Cenci ed al Capo Raggruppamento della Sicilia Dott. Arcangelo Amante, hanno potuto fornire supporto materiale nella cura e nella somministrazione dei cibi ai Signori assistiti e, soprattutto, garantire, in vista del Natale, calore e conforto.Dopo il pranzo dei volontari in compagnia delle Reverende Madri, un vivace programma di intrattenimento ha contribuito a creare la speciale aria di festa; infine la giornata è terminata con la celebrazione della S. Messa nella suggestiva cappella dell’Istituto.Un ringraziamento particolare per il servizio reso e per la raccolta di generi alimentari di prima necessità messi a disposizione, da parte dei volontari convenuti, per le attività caritative delle religiose sul territorio, è pervenuto dalla Madre Superiora della Congregazione delle Suore Serve dei Poveri. La Congregazione venne fondata dal Beato Giacomo Cusmano e la prima a farne parte è stata proprio la sorella Vincenzina, a lui vicina fin dai primi momenti della fondazione del Boccone del Povero, resa possibile grazie all’intervento dell’allora Arcivescovo di Palermo S.E. Mons. Giovanni Battista Naselli.