Attività del Gruppo CISOM di Caltanissetta in occasione del Santo Natale

Il Gruppo CISOM di Caltanissetta, coordinato dal Capogruppo Cav. di Grazia Magistrale Vincenzo Profita, ha intrapreso durante le festività natalizie alcune attività caritative. Queste si sono concretizzate nell’assistenza prestata ai pazienti di una Comunità terapeutica e riabilitativa di Caltanissetta e nell’accompagnamento dei fratelli e delle sorelle diversamente abili all’adorazione del Presepe di Sutera, rappresentazione vivente della Natività assai rinomata nella devozione popolare degli abitanti del territorio.Sia nell’una che nell’altra iniziativa, i volontari del CISOM si sono prodigati con la consueta professionalità animata da vera solidarietà umana e cristiana.A conclusione delle attività assistenziali condotte sul territorio di Caltanissetta, con una significativa presenza di volontari, è stata celebrata dal M.R. Don Leonardo Mancuso domenica 17 dicembre la S. Messa di ringraziamento presso la chiesa di S. Giovanni Battista di Mussomeli (CL).Assieme ai volontari ed al personale medico e paramedico del gruppo CISOM erano presenti alcuni cavalieri e dame della Delegazione e le autorità civili e militari di Mussomeli.Dinanzi ad un folto numero di fedeli, il M.R. Parroco ha celebrato solennemente la festa liturgica dell’Avvento, incentrando la sua omelia sul messaggio di salvezza del Divino Bambino e sulla figura del Santo Protettore del Sovrano Ordine, sottolineando anche come essa ispiri per intero sia la vita spirituale dei membri dell’Ordine, sia la loro professione di fede.Successivamente il Capogruppo ha offerto un sobrio rinfresco presso i locali del Convento dei Domenicani, concessi in uso al Gruppo CISOM di Mussomeli per svolgere e coordinare le attività. Il Cav. Profita, dopo avere rivolto un riverente pensiero a S.E. il Gran Priore Fra’ Luigi Naselli di Gela, ringraziandolo per il costante sostegno che ha mostrato a favore delle iniziative caritative svolte sul territorio, e al Delegato per la sua assidua vicinanza, ha ringraziato tutti i volontari che, senza alcun risparmio di energie assistono e curano quanti vivono nel disagio e attendono un gesto d’amore.