Delegazione di Sicilia Occidentale
Sovrano Militare Ordine di Malta

Palazzo Ajutamicristo
Via G. Garibaldi, 23
90133 Palermo

del.palermo@ordinedimaltanapoli.org

750° anniversario dedicazione cattedrale di Monreale

Il 26 aprile u.s. è ricorso il 750° anno della dedicazione della chiesa cattedrale di Monreale, nonché il IV anniversario dell’inizio dell’attività pastorale dell’Arcivescovo S. Ecc. Rev. Mons. Michele Pennisi.

La Delegazione della Sicilia Occidentale del Sovrano Militare Ordine di Malta, rappresentata dal Delegato, Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, ha raccolto l’invito a partecipare.

La solenne celebrazione eucaristica è stata presieduta da S. Em. Rev.ma il Signor Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. A concelebrare con il Cardinale, oltre all’Arcivescovo di Monreale, S. E. Rev.ma  Mons. Corrado Lorefice Arcivescovo Metropolita di Palermo, S.E. Rev.ma Mons. Giorgio Demetrio Gallaro Vescovo dell’Eparchia di Piana degli Albanesi, S.E. Rev.ma Mons. Salvatore Di Cristina Arcivescovo emerito di Monreale, Mons. Pio Vigo Arcivescovo Emerito di Monreale e di Acireale, S.E. Rev. Mons. Francesco Miccichè Vescovo emerito di Trapani, S.E. Rev.ma Pietro Maria Fragnelli Vescovo di Trapani, S.E.Rev.ma Mons. Giovanni Muratore Vescovo di Nicosia.

Presenti inoltre in gran numero le Autorità civili e militari, tra cui i sindaci di Monreale, Palermo e di altri comuni appartenenti al territorio diocesano, il Presidente della Regione, il Vice Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, il Prefetto di Palermo, il Questore di Palermo, i Comandanti interregionali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

All’apertura della cerimonia, Mons. Pennisi ha brevemente ricordato la fondazione della Basilica voluta da Re Gugliemo II il Buono, avvenuta nell’anno 1172, e poi conclusa e dedicata il 26 aprile del 1267. La Basilica è stata dedicata alla Natività della Beata Vergine Maria, Madonna del Popolo, con cerimonia di dedicazione presieduta dal Cardinale Rodolfo, Vescovo di Albano.

Il Cardinale Bagnasco, nella sua omelia, ha invitato i presenti a ringraziare il Signore del gran beneficio che ci ha donato ponendo la propria “casa” nelle nostre chiese e in modo particolare in una chiesa tanto bella come il Duomo di Monreale, vegliato dalla splendida immagine del Cristo Pantocratore.

Il Cardinale non ha mancato, inoltre, di ricordare il grande problema dei migranti, problema di ampio interesse per il territorio siciliano ed in particolare per l’Ordine di Malta, che ormai da anni svolge l’importante servizio di soccorso in mare e di assistenza a questi fratelli meno fortunati.

Prima della benedizione papale e della concessione dell’indulgenza plenaria, secondo le modalità concesse da S.S. Papa Francesco, è stato letto il messaggio del Santo Padre, che, per il tramite del Cardinale Segretario di Stato S. Em.za. Rev.ma Pietro Parolin, ha espresso le sue intenzioni di preghiera per la Diocesi monrealese e per l’intero popolo siciliano.

La cerimonia si è conclusa con la preghiera a San Castrense, patrono di Monreale, nella cappella a lui dedicata.

Al termine della funzione, il Barone Calefati di Canalotti è stato accolto presso gli splendidi saloni del Palazzo Arcivescovile, dove ha potuto portare al Cardinale Bagnasco i saluti dell’intera Delegazione. Sua Eminenza ha ringraziato a nome della Chiesa per le opere che l’Ordine di Malta svolge in tutto il mondo ed ha ricambiato promettendo preghiera per tutti i membri e gli amici della storica istituzione.