150° Anniversario della fondazione dell’Associazione “Boccone del Povero”

Lunedì 27 febbraio S.E. Fra’ Luigi Naselli di Gela, Gran Priore di Napoli e Sicilia, è stato invitato dal Rev. Parroco Mons. Filippo Sarullo a presenziare nella Cattedrale di Palermo alla Santa Messa celebrata dal Rev. Padre Salvatore Fiumanò, Superiore Provinciale dei Missionari Servi dei Poveri, in occasione dell’esposizione dell’urna contenente le spoglie mortali del Beato Giacomo Cusmano.Accompagnavano S.E. il Gran Priore il Delegato della Sicilia Occidentale, Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, ed una rappresentanza di Cavalieri, Dame e Probandi.La Sacra Funzione Eucaristica è stata concelebrata  dal Rev. Padre Fiumanò e dal Rev. Mons. Sarullo. Durante l’omelia il Rev. Padre Fiumanò si è soffermato sulla grande sensibilità alla sofferenza altrui che ha caratterizzato tutta la vita del Beato Cusmano, Quest’anno ricorre infatti il 150° anniversario della fondazione dell’Associazione “Boccone del Povero” che fu costituita proprio dal Beato Cusmano con l’intervento e l’approvazione dell’allora Arcivescovo di Palermo S.E. Rev.ma Mons. Giovan Battista Naselli di Gela, che volle essere prima medico e poi Sacerdote per consacrarsi totalmente a Dio nel servizio ai poveri ed agli ammalati. E proprio per aiutare i bisognosi Giacomo Cusmano diede vita il 21 febbraio 1867 all’Associazione “Boccone del Povero” con l’approvazione ed il sostegno pastorale e teologico dell’Arcivescovo di Palermo S.E. Rev.ma Mons. Giovan Battista Naselli e Montaperto dei Duchi di Gela, Principe di Ficarazzi e di Santa Caterina, il cui aiuto fu poi fondamentale anche per ottenere dal Santo Padre Papa Pio IX la benedizione e la definitiva approvazione canonica del il “Boccone del Povero”.Al termine della Celebrazione Eucaristica il Rev. Mons. Sarullo ed il Rev. Padre Fiumanò hanno ringraziato per la partecipazione S.E. il Gran Priore ed il suo seguito e si sono intrattenuti con loro commentando anche l’opera pastorale di S.E. Rev.ma l’Arcivescovo Mons. Giovan Battista Naselli di Gela che, in anni storicamente e socialmente difficili per la città di Palermo, seppe riconoscere la santa vocazione del Beato Cusmano e promuovere quei valori fondanti del “Boccone del Povero”  - il servizio di Dio, degli ammalati e dei poveri – che, peraltro, sono pure parte del Carisma del Sovrano Militare Ordine di Malta. Quest’anno ricorre il 150° anniversario della fondazione dell’Associazione “Boccone del Povero”.Infine S.E. il Gran Priore con il Delegato della Sicilia Occidentale ed il seguito di Cavalieri Dame e Probandi, hanno reso devoto omaggio all’urna con le spoglie del Beato Giacomo Cusmano ed al monumento funebre che nella Cattedrale di Palermo è dedicato a S.E. Rev.ma l’Arcivescovo Giovan Battista Naselli di Gela.