Esercizi spirituali in preparazione alla Pasqua e solennità della Domenica delle Palme

Giovedì 22 marzo, presso l'Oratorio dell'Immacolatella, il M. Rev.do Mons. Gaetano Tulipano ha curato, come già negli anni passati, la catechesi quaresimale per i membri ed i volontari della Delegazione della Sicilia Occidentale. Questi ha puntato l'attenzione sul ruolo storico, sociale e religioso del vero cristiano, che deve applicare l’amore verso il prossimo non come mero sfoggio di filantropia ma come gesto di attaccamento a Dio. Questo principio è riassunto nel concetto di ”Agape”, cioè l’amore caritatevole inteso come comunione con il divino, concetto diverso, quindi, dagli altri tipi di amore umano: “filìa” ed “eros”.La riflessione ed il dibattito hanno completato questo incontro di preparazione alla Pasqua, ricco di spiritualità.Domenica 25 marzo la Delegazione ha celebrato presso l’Oratorio dell’Immacolatella la solennità della Domenica delle Palme.I cavalieri e le dame, insieme ai confrati della Compagnia dell’Immacolata Concezione, si sono dapprima raccolti nella cappella attigua all’Oratorio, dove sono stati benedetti i ramoscelli di ulivo. È seguito quindi l’ingresso dei membri dell’Ordine, in processione verso l’altare, con la partecipazione di tutti i presenti.Il M. Rev.do Mons. Gaetano Tulipano ha officiato la funzione, e, nel corso dell’omelia, ha ricordato come solo Cristo può rivelare la strada per Dio, in quanto consustanziale al Divino, a differenza dei fondatori delle altre religioni che hanno interpretato solo la loro figura di profeti e non di Verità rivelata.Al termine della funzione religiosa il Delegato, il Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, dopo aver letto la preghiera del cavaliere, si è intrattenuto con i convenuti per porgere gli auguri per la Santa Pasqua, invitando tutti i membri dell’Ordine a partecipare con Fede e spirituale dedizione alle funzioni della Settimana Santa.