Apertura della "Casa di Malta" a Tropea Stampa E-mail
Domenica 26 Giugno 2011 14:48
La "Casa di Malta", voluta dal Gran Priorato di Napoli e Sicilia e dalla Delegazione di Tropea, ha la finalità di ospitare gratuitamente pazienti in trattamento medico presso l’Oncologia medica dell’Ospedale di Tropea, provenienti da tutti i paesi della provincia di Vibo Valentia, in disagio per il viaggio ed il soggiorno. L’ospitalità è estesa al familiare accompagnatore. L'inaugurazione si terrà martedì 5 luglio alle ore 17,30 alla presenza del Delegato di Tropea, Nobile Antonio di Tocco e dei membri della Delegazione della stupenda cittadina calabrese.
 
Trapani, CARA (Centro accoglienza per i richiedenti asilo) Stampa E-mail
Giovedì 19 Maggio 2011 09:25
CARA (Centro accoglienza per i richiedenti asilo)Sabato 14 Maggio la Delegazione della Sicilia Occidentale guidata dal Delegato M.se Don Paolo de Gregorio ha consegnato indumenti e generi di prima necessità ai profughi ospitati nel CARA (centro accoglienza per i richiedenti asilo) di Trapani sbarcati sulle isole di Lampedusa e Pantelleria stremati dalla fatica e segnati dai rischi corsi in un lungo e pericoloso viaggio per terra e per mare dai paesi di provenienza ubicati nell'africa settentrionale e sub sahariana.
Leggi tutto...
 
Il Commissario Magistrale a Lampedusa Stampa E-mail
Giovedì 14 Aprile 2011 21:21
Visita lampo del Commissario Magistrale, Narciso Salvo di Pietraganzili, a Lampedusa. Accompagnato dal Colonnello Mario Fine, Comandante f.f. del Corpo Militare e da Mauro Casinghini, Direttore nazionale del Corpo italiano di Soccorso, il marchese Salvo ha incontrato i responsabili operativi della Guardia Costiera, della Guardia di Finanza e dell'Aeronautica. Tutti hanno espresso il loro apprezzamento per il lavoro svolto dai volontari dell'Ordine - nei giorni scorsi per la prima volta hanno iniziato il loro servizio anche gli ufficiali medici del Corpo Militare -  soprattutto in occasione del salvataggio di 53 migranti caduti in mare dopo il capovolgimento di un barcone proveniente dalla Libia.
"Al momento le condizioni a Lampedusa sono migliorate paragonate alle scorse settimane" ci racconta il Commissario Magistrale "perchè i migranti tunisini sono stati portati sul continente e il flusso migratorio dalla Tunisia sembra essere sotto controllo. Comunque la situazione dei migranti provenienti dalla Libia è più preoccupante perchè arrivano dall' Africa sub-sahariana (Eritrea, Etiopia, Mali ecc.) in precarie situazioni fisiche e devono affrontare un viaggio di quaranta cinquanta ore senza alcuna preparazione".
Partendo, il marchese Salvo di Pietraganzili ha confermato alle autorità di Lampedusa l'impegno dell'Ordine di Malta a proseguire le attività sanitarie di assistenza ai migranti.
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 43 di 51