Celebrazione dell'Immacolata Concezione nell' ospedale S. Giovanni Battista Stampa E-mail
Sabato 10 Dicembre 2011 21:13
Immacolata Concezione 2011 ospedale S.Giovanni BattistaAlla presenza del Gran Maestro, accompagnato dal Gran Commendatore Fra Carlo d'Ippolito dai membri del Sovrano Consiglio e da numerosi Dignitari, è stata celebrata nella tensostruttura dell'ospedale San Giovanni Battista la festività dell'Immacolata Concezione. La solenne Messa, presieduta dal Cardinalis Patronus, Sua Eminenza Paolo Sardi, affiancato dal Prelato dell'Ordine, Mons. Angelo Acerbi e da molti Cappellani, ha ricordato, tra l'altro, la visita di Sua Santità Benedetto XVI avvenuta nel 2007.
Nell'omelia il Cardinale Sardi ha ricordato di come sia relativamente recente questo dogma cattolico, che fu infatti proclamato dal papa Pio IX nel 1854 con bolla Ineffanbilis Deus con la quale sancì come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento.
Al termine della Celebrazione Eucaristica, Fra Matthew si è intrattenuto con i Signori Malati che numerosi gli si sono stretti intorno e a cui ha detto parole di conforto e di speranza.
Nel 2001, il Gran Maestro Fra Andrew Bertie proclamò che la festa dell’Immacolata Concezione sia giorno di preghiera per la pace nel mondo all’interno del Sovrano Militare Ordine di Malta. Da allora, tutti i membri e gli amici dell’Ordine sono esortati a partecipare alla Santa Messa e a pregare per la pace nel mondo, per la pace tra le Nazioni, per la pace tra i membri delle diverse religioni e per la pace nelle famiglie.
 
Conferenza nazionale sanitaria dei medici del Corpo Militare Stampa E-mail
Mercoledì 28 Settembre 2011 19:35

Le crescenti complessità e multidisciplinarietà della società odierna impongono, ora più che mai, al professionista e al volontario che operano nel mondo del soccorso e dell’assistenza sanitaria una conoscenza sempre più ampia e una formazione assidua e completa per poter affrontare con serietà e competenza ogni situazione di emergenza. Tutto ciò è ancora più valido quando si passa dalla scala del singolo evento alla maxi-emergenza, in cui centinaia o migliaia di persone sono coinvolte contemporaneamente, come nel caso di catastrofi naturali, di incidenti industriali o di attentati terroristici, che colpiscono sempre più duramente le popolazioni in Italia e all’estero.

Leggi tutto...
 
Concluso in Italia il Campo estivo internazionale dell'Ordine di Malta Stampa E-mail
Lunedì 01 Agosto 2011 20:53

E’ la gioia il sentimento che si ha la sensazione di poter toccare, insieme alla grande voglia di vivere. Lasciandosi alle spalle la propria disabilità, almeno per una settimana.
Sono venuti da 23 diversi paesi gli oltre 500 ragazzi – di questi la metà disabili – che dal 23 al 30 luglio hanno preso parte alla 28a edizione del Campo estivo internazionale dell’Ordine di Malta. Ad alcuni è bastato percorrere pochi chilometri, ad altri come gli statunitensi o gli australiani è stato necessario un viaggio lungo e difficoltoso. A Lignano Sabbiadoro in una babele di colori e di lingue i partecipanti hanno vissuto una settimana di sfide sportive, scoperte culturali e di rinnovamento spirituale. Alle attività balneari, si sono alternate escursioni verso città d’arte come Venezia, Padova e Aquileia, momenti di svago e di preghiera. Il tutto è stato possibile dall’impegno di oltre 100 volontari italiani dell’Ordine di Malta, che hanno assicurano l’organizzazione e la gestione del campo. Il Gran Maestro dell’Ordine di Malta Fra’ Matthew Festing visitando il campo ha voluto incontrare e ringraziare i volontari “a voi tutti va il mio ringraziamento per il grande lavoro da voi fatto: quello che ho visto è semplicemente fantastico.” Il 27 luglio a Padova, alla presenza di tutti i partecipanti, il cardinale Paolo Sardi, Patrono dell’Ordine, ha celebrato la Santa Messa nella basilica di S. Antonio, insieme ai cappellani dell’Ordine presenti al campo. I Campi Estivi Internazionali per i disabili svoltisi negli ultimi 27 anni (i più recenti quelli in Austria 2008, in Spagna 2009, in Gran Bretagna 2010), rappresentano per i partecipanti un’eccellente opportunità e un’esperienza unica di servizio sociale. Il campo è anche una grande sfida: imparare a vivere insieme, a collaborare, a lavorare in team nonostante le barriere culturali, linguistiche e le difficoltà dovute alle diverse disabilità. Offre la possibilità di conoscersi e scambiare esperienze con i propri coetanei europei ed extraeuropei. Ad ospitare la prossima edizione del Campo Internazionale dell’Ordine di Malta nel 2012 sarà l’Ungheria. La gioia e la voglia di vivere saranno ancora una volta protagoniste.

 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 41 di 50