Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Stampa E-mail

Procuratore del Gran Priorato
Amedeo de Franchis
Cavaliere di Onore e Devozione in Obbedienza

Pro Cancelliere
Benedetto Barberini
Cavaliere di Onore e Devozione

Pro Ricevitore
Massimiliano Tornielli di Crestvolant
Cavaliere di Onore e Devozione

Pro Assistente Caritativo
Maria Cristina Spalletti Trivelli
Dama di Onore e Devozione

Cappellano Capo
Rev. Mons. Natale Loda
Cappellano Conventuale ad Honorem

Capitolari
S.E. Fra’ Gherardo Hercolani Fava Simonetti 
Ven. Balì Gran Croce di Giustizia

S.E. Fra’ John E. Critien 
Ven. Balì Gran Croce di Giustizia

 S.E. Fra Carlo Ippolito di Sant’Ippolito
 Ven. Balì Gran Croce di Giustizia

Fra’ Marco Luzzago
Commendatore di Giustizia

Rev. Mons. Giovanni Scarabelli
Cappellano Gran Croce Conventuale Professo

Fra’ Roberto Viazzo
Cavaliere Professo

Andrea Scandurra di Epiro
Cavaliere Professo di voti semplici 

Delegato per le comunicazioni
Luciano Valentini di Laviano
Gran Croce di Grazia e Devozione in Obbedienza

Delegato alla formazione melitense
Renato De Andreis,
Cavaliere di Grazia Magistrale in Obbedienza

Incaricato al cerimoniale liturgico
Luigi Romeo del Castello, 
Cavaliere di Grazia e Devozione 

Consulente Giuridico
Maurizio Fiorilli
Cavaliere di Grazia Magistrale Probando in Obbedienza

Responsabile degli Eventi
Milena von Rex nata de Magistris 
Dama di Onore e Devozione

Coordinatrice delle Dame del Gran Priorato
Laura Bisleti nata Manuel Gismondi
Dama di Onore e Devozione

 

FUNZIONI E COMPITI

Il Procuratore del Gran Priorato: Art. 32 CC, par. 3 e 4 viene nominato dal Gran Maestro previo voto deliberativo del Sovrano Consiglio e rimane in carica fino al termine del successivo Capitolo Generale.  A norma dell’art. 11, par. 3 della Carta Costituzionale il Procuratore deve essere un Cavaliere Professo o in Obbedienza. I suoi poteri sono quelli del Gran Priore previsti nello Statuto dei Gran Priorati (D.C. n°48780 del 25 Ottobre 2007) articoli 5 e 6.


CARICHE AMMINISTRATIVE DEL GRAN PRIORATO 
(art. 10 dello Statuto dei Gran Priorati D.C. n°48780 del 25 Ottobre 2007)

Il Cancelliere del Gran Priorato:  (Art. 11 dello Statuto) sovrintende, secondo le istruzioni del Gran Priore o del Procuratore e salvo competenze del Ricevitore, al funzionamento degli Uffici e agli affari del Gran Priorato ed è di diritto il Segretario del Capitolo.
Egli cura le deliberazioni prese dal Capitolo, redige e conserva nell’archivio i verbali delle riunioni, provvede al funzionamento dell’Archivio, istruisce e svolge le pratiche attinenti ai rapporti con le autorità, gli uffici, gli enti e le persone entro e fuori dell’Ordine.

Il Ricevitore del Gran Priorato: (Art. 12 dello Statuto) ogni qualvolta ne sia delegato dal Comun Tesoro, sovrintende all’amministrazione dei beni compresi nella circoscrizione territoriale del Gran Priorato, delle Commende di Giustizia e dei Baliaggi di Giuspatronato compresi nella medesima circoscrizione.
Il Ricevitore, in conformità alle direttive del Gran Priore o del Procuratore, amministra e gestisce i fondi, compresi quelli provenienti dai contributi di cui all’art. 9 lettera “e”, predispone i bilanci e le relative relazioni. Ogni spesa non prevista dal bilancio preventivo deve essere espressamente autorizzata dal Gran Priore o dal Procuratore.

L’Assistente Caritativo: (art.13 dello Statuto) assiste il Gran Priore o il Procuratore nell’adempimento dell’attività caritativa del Gran Priorato e coordina le attività caritative delle singole Delegazioni.