Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Stampa E-mail
Venerdì 10 Marzo 2017 14:49
lettera di Mons. Lafitte

Il commovente e bellissimo discorso letto da S.E. il Gran Priore di Roma durante la S.Messa Pro Ordine di Malta (11.02.2017) a Castel Gandolfo che ha di fatto inaugurato e benedetto la nuova Delegazione del "Latium Vetus" .


A Sua Eccellenza il Venerando Balì Fra’ Giacomo Dalla Torre, Gran Priore di Roma,
Al Reverendissimo Monsignore Natale Loda, Cappellano Capo del Gran Priorato di Roma,
Al Marchese Carlo Incisa di Camerana, Delegato di Latium Vetus
Ai Confratelli e Consorelle della Delegazione di Latium Vetus,
Ai Confratelli Cappellani, ai Membri e agli Amici dell’Ordine:

Purtroppo non posso essere con Voi in occasione di questa celebrazione liturgica, che inaugura le attività della nuova Delegazione del Gran Priorato di Roma di Latium Vetus.
Il nuovo organismo territoriale del nostro amato Ordine testimonia la vitalità della nostra istituzione, confermandone pienamente il duplice carisma della tuitio fidei et obsequium pauperum.
Avviare una nuova Delegazione significa riconfermare, attraverso la partecipazione alle iniziative liturgiche e sociali del territorio, la testimonianza di una presenza viva di fede in quei luoghi.
Significa anche la promessa di una disponibilità fattiva, al servizio dei fratelli meno fortunati che in essi abitano, specialmente attraverso quelle iniziative caritative che i Membri della nuova Delegazione vorranno attivare.
Nel rallegrarmi con il S.E. il Gran Priore Fra’ Giacomo, per aver voluto intraprendere un passo tanto significativo per il territorio da Lui paternamente guidato, formulo voti affinché, grazie all’intercessione del Beato Gerardo, della Beata Vergine del Monte Fileremo e di San Giovanni Battista e di tutti i Santi e Beati dell’Ordine, la missione affidata alla nuova Delegazione di Latium Vetus sia proficua e feconda.
Raccomando al Signore il Delegato Marchese Incisa di Camerana, e tutti i Membri della Sua Delegazione affinché, in questo percorso di confraterna autonomia, non Vi manchi mai il conforto e sostegno della preghiera di tutti i Confratelli e Consorelle dell’Ordine, e a tutti impartisco la mia benedizione.

In Domini Corde,

Jean Laffitte
Vescovo Titolare di Entrevaux
Prelato del Sovrano Militare Ordine di Malta

Allegati:
File
Scarica questo file (Lafitte_latium vetus.pdf)Lafitte_latium vetus.pdf