Messaggio
Stampa
Sabato 25 Novembre 2006 11:59
La sezione senese del Gruppo Giovanile della Delegazione Gran Priorale di Firenze, coordinata dal Donato di Devozione Dr. Massimiliano Pescini, ha effettuato come consuetudine annuale la “Giornata con i ns. Signori Ammalati a Siena” giunta alla sua 5° edizione. Quest’anno la sede prescelta è stato l’antico Istituto Campansi di Siena,già Convento agostiniano,che ospita da secoli anziani ed ammalati,rinnovan-do quel sodalizio tra ospitalità ed arte che ha caratterizzato anche le pre-cedenti edizioni tenute presso il S. Duomo di Siena, il complesso musea-le dell’Ospedale di S.Maria della Scala,ed il Museo del Palazzo Comunale.

Ospite d’onore della manifestazione è stato S.E. il Gran Priore di Roma frà Filippo Ferretti di Castelferretto. Oltre cento persone hanno preso parte alla S. Messa, inclusi molti ospiti dell’Istituto che si sono uniti agli assistiti del Sovrano Ordine ed ai membri e volontari partecipanti alla Giornata nella Chiesa barocca dell’Istituto Campansi dedicata a San Girolamo. La S. Messa è stata officiata del Rev. Mons. Floriano Vassalluzzo, Cappellano Magistrale del Sovrano Ordine e guida spirituale del gruppo senese alla presenza del Cappellano Conventuale rev. Padre Umberto Rufino. Al termine della funzione religiosa S.E. il Gran Priore ha ricevuto il caloroso saluto dei presenti, tra i quali il Presidente della Fondazione MPS Dr. Gabriello Mancini ed il Priore della Contrada Sovrana dell’Istrice che per l’occasione ha aperto il museo della con-trada ad una breve visita dei presenti. I Signori ammalati, i membri e accompagnatori dell’Ordine guidati dai Vice Delegati Gran Priorali - il Cavaliere d’Onore e Devozione in Obbedienza M.se Francesco d’Ayala Valva, e il Cavaliere d’Onore e Devozione P.pe Dr. Raffaele Carrega Bertolini -, hanno ricevuto il saluto di benve-nuto della Presidente dell’Istituto Dr.ssa Donatella Buti, e quindi si sono riuniti per la conviviale nei locali della mensa dell’Istituto, dove hanno pranzato in lieto sodalizio. La giornata si è conclusa con la parola di S.E. il Gran Priore che ha desiderato ringraziare i Signori Ammalati ed elogiato i partecipanti alla Giornata senese.