Messaggio
Stampa
Domenica 09 Dicembre 2012 00:00
Domenica 9 Dicembre 2012 si è svolta, presso la Chiesa del Sacro Cuore ad Arezzo, la XVIII   Festa di Natale organizzata dalla Sezione CISOM di Arezzo, in collaborazione con la sezione SMOM di Arezzo della Delegazione di Firenze. . La Dott.ssa Chiasserini, preziosissima e cara Amica Volontaria della Sezione di Arezzo, ci ha inviato questo resoconto che volentieri pubblichiamo.
“La giornata ha avuto inizio con l’arrivo degli ammalati – numerosi, malgrado il freddo pungente - e la loro sistemazione in chiesa a cui ha fatto seguito la Celebrazione Eucaristica, presieduta da Sua Eccellenza Reverendissima l’Arcivescovo-Vescovo di Arezzo Cortona e Sansepolcro Monsignor  Riccardo Fontana.     L’Arcivescovo ha sottolineato, con la Sua consueta cortese simpatia nei nostri confronti, l’ efficacia con la quale viene annualmente realizzata questa ormai tradizionale e importante giornata in ossequio al nostro Carisma specifico, oggi sempre più attuale! Durante l’omelia ha evidenziato  come la  seconda domenica di Avvento ci avvicina sempre più al  Natale, ma la mèta resta il Regno di Dio perché Gesù è nato una sola volta e ora tocca a noi rinascere ogni giorno perché possiamo essere testimoni di un Dio incarnato che viene a noi nel volto indifeso di un bimbo per essere accolto e protetto. Lo Spirito Santo ci guida, non alla grotta simbolica del presepe, ma all’incontro con ciò che il presepe rappresenta: l’incontro con la povertà di Dio nella povertà dell’umanità.
La giornata è proseguita con una colazione servita, nella sala adiacente  per tutti – circa trecento persone -  anziani delle case di riposo, parrocchiani e  tutti i  poveri assistiti dalla Caritas, che quest’anno sono stati molto più numerosi di tutti gli altri anni: segno che, purtroppo, la situazione  sociale sembra rilevare maggiori criticità.
Hanno partecipato alla  giornata il Dott. Raffaele Carrega, Delegato del Sovrano Ordine Militare di Malta Delegazione di Firenze insieme a numerosi  membri e volontari  della Delegazione.
Hanno collaborato – per il servizio in sala, oltre ai membri e volontari del CISOM e della Sezione SMOM  di Arezzo – anche i  volontari del CISOM, del Gruppo di Città di Castello, oltre ad alcuni membri della Delegazione SMOM di Perugia, a dimostrazione sia della sinergia tra la Delegazione Fiorentina e CISOM Regionale Toscano sia degli ottimi rapporti con la confinante Delegazione di Perugia.  
La Sezione SMOM di Arezzo quest’anno, ha voluto aggiungere un valore celebrativo alla manifestazione: durante il pranzo sono state proiettate delle immagini che hanno ricordato e sottolineato l’impegno ventennale melitense con particolare attenzione ai più bisognosi.
La manifestazione ha ottenuto il sostegno di un nuovo benefattore che ha generosamente  offerto  la colazione a tutti i presenti domandando espressamente di restare nell’anonimato: ulteriore bellissima dimostrazione di come deve essere la Carita’ Cristiana per essere profondamente ammirata e testimoniata da tutti noi”.
Il Santo Natale rappresenta per tutta la Delegazione insieme al CISOM  un importante momento di  gioia, condivisione, preghiera, comunione che conclude il calendario delle attività previste dal calendario 2012. Se  la Provvidenza ce lo concederà, continueremo ad onorare le più belle tradizioni dell’ Ordine anche nel nuovo Anno, dedicato secondo le indicazioni del Magistero alla nostra Fede Cattolica,  con la seria e costante formazione spirituale considerata base fondamentale per una coraggiosa indispensabile efficace testimonianza. Del resto da 900 anni è richiesto dal Signore questo impegno con modalità  e con sacrifici dettati dalle mutevoli contingenze storiche ma mai i nostri confratelli e consorelle sono venuti meno all’ onore di servire il Sacrosanto Carisma Melitense.