Messaggio
  • Informativa Privacy

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire l’autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando questo sito web, accetti che questi tipi di cookie vengano registrati sul tuo dispositivo.

    Visualizza l’informativa sulla Privacy

Rescue 2016 Stampa E-mail
Giovedì 07 Luglio 2016 12:55
Il 23 aprile 2016 si è svolta presso il Comune di Soverato (CZ) l'esercitazione internazionale di Protezione Civile RESCUE 2016 organizzata dall'Associazione Edelweiss. Hanno preso parte 12 associazioni, di cui molte proveniente dall'estero come Cipro, Grecia, Portogallo, Malta, Serbia, Spagna, Repubblica Ceca, Ungheria, oltre alla Croce Rossa Italia, al CISOM ed al nostro Corpo Militare. In particolare il giorno 23 aprile, alla presenza del Sottosegretario alla Difesa On. Rossi, sono stati creati quattro scenari nei quali tutti i gruppi hanno messo in pratica le tecniche di Urban Search & Rescue per il ritrovamento sotto le macerie di vittime con l'ausilio di strumenti innovativi, l'immobilizzare ed il caricamento dei feriti che è stato affidato al personale del nostro Corpo Militare e del CISOM. A bordo delle ambulanze è stato effettuato il primo triage per poi trasportare i feriti presso il PMA dove altro personale si è occupato della assistenza medica. Nella stessa manifestazione gli Ufficiali medici dell'Unità Territoria Calabria hanno assicurato l'assistenza sanitaria "reale" ai partecipanti all'esercitazione stessa con l'equipe a bordo della ambulanza tattica militare. L'Associazione Edelweiss ogni anno mette in campo professionalità appartenenti ad associazioni diverse proprio in una regione ad altissimo rischio sismico e alluvionale come la Calabria. Tutti i partecipanti all'esercitazione hanno riscontrato il plauso del Sottosegretario alla Difesa, On. Rossi, che ha voluto assistere personalmente alle varie fasi di ritrovamento, immobilizzazione, trasporto e stabilizzazione del ferito in ambiente medicalizzato di emergenza.
 
Visita del Comandante del Corpo della Gendarmeria Vaticana Stampa E-mail
Giovedì 07 Luglio 2016 12:54
Il 7 aprile 2016 il Comandante del Corpo Militare ACISMOM, Col. Mario Fine, ha avuto l’onore di ricevere il Comandante del Corpo della Gendarmeria Vaticana, Isp. Gen. Domenico Giani. Ad accogliere l’illustre ospite presso Caserma “Gen. Artale”, oltre al Col. Mario Fine, S.E. l’Ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta presso la Santa Sede, Alberto Leoncini Bartoli, il Vice Commissario Magistrale ACISMOM, Marchese Narciso Salvo di Pietraganzili e il Primo Consigliere d’Ambasciata, Alessandro Jacopo Boncompagni Ludovisi. Dopo la resa degli onori da parte del picchetto storico, il Comandante Giani ha iniziato la visita del Comando. Nell’aula multimediale “Cap. Gian Paolo Manni”, al cospetto degli ospiti e dello staff del Comando, il Capo di Stato Maggiore, Ten.Col. Francesco Dissennati, dopo un discorso introduttivo da parte del Vice Commissario, ha tenuto una presentazione sul Corpo Militare, consentendo all’ospite di conoscere meglio le caratteristiche della nostra organizzazione. Al termine, il Comandante Giani ha sottolineato le similarità che uniscono la Gendarmeria Vaticana al Corpo Militare, ed ha colto l’occasione per ringraziare i volontari del Corpo che stanno partecipando numerosi al servizio giubilare di cui egli stesso ne è il responsabile e coordinatore sotto il profilo della sicurezza. Successivamente gli ospiti sono stati accolti nell’area museale, dove il S.Ten. Domenico Dell’Olio ha illustrato con immagini e cimeli i quasi 150 anni di storia del Corpo Militare. La visita si è conclusa con il tradizionale scambio dei crest, in occasione del quale il Col. Fine ha evidenziato l’importanza delle due organizzazioni, entrambe impegnate nella difesa di importanti valori, e prospettando il progetto di una possibile collaborazione futura
 
Accordo tra Corpo Militare e DAN Europe Stampa E-mail
Lunedì 21 Marzo 2016 09:58
Il Corpo Militare e il Divers Alert NetworkEurope hanno definito un importante accordo per la formazione del personale del Corpo in materia di soccorso sanitario. L'intesa è avvenuta alla presenza dei rappresentanti delle rispettive organizzazioni; il Col. Mario Fine, Comandante del Corpo e il Sig. Massimiliano Stirparo, Training Manager del DAN Europe. Il DAN Europe, che é un organizzazione internazionale no profit per la sicurezza dell'immersione, svolgerà in favore del personale del Corpo Militare dei corso aventi ad oggetto le innovazioni in materia di primo soccorso, di rianimazione con e senza defibrillatore e le tecniche di disostruzione pediatrica e per adulti. I corsi saranno tenuti dal C.M. Ciro Parisi, istruttore qualificato DAN Europe in forza al 3° Reparto del Corpo, recentemente impiegato nella formazione BLS-D dei volontari della Croce Rossa Kosovara.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 42