Stampa E-mail
Domenica 22 Ottobre 2006 14:37
Per celebrare i 50 anni dall’apertura del primo Centro Anti Diabete dell’Acismom a Roma, si è svolto nell’Ospedale S.Giovanni Battista, il Convegno “Il Diabete e la Sindrome Metabolica”.
In Italia, oltre 2 milioni di persone sono affette da questa patologia che ha complicanze a carico di numerosi organi e apparati (cardiaco, vascolare e cerebrale). La diagnosi precoce della Sindrome Metabolica e il suo trattamento costituiscono un efficace intervento sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari.
I 14 Centri Antidiabete (CAD) dell’Acismom sono diffusi su tutto il territorio nazionale. Otto di questi sono nel solo Lazio, cui fanno riferimento oltre 45 mila pazienti.
AUTORITÀ PRESENTI ALL’INAUGURAZIONE DEL CONVEGNO

AUTORITÀ POLITICHE
Dott. Antonio Gaglione, Sottosegretario Ministero della Salute
Dott. Augusto Battaglia, Assessore alla Sanità Regione Lazio
Dr.ssa Raffaella Milano, Assessore alle Politiche Sociali per la promozione della Salute Comune di Roma
Prof. Enrico Garaci, Presidente Istituto Superiore di Sanità
Dott. Giovanni Zotta, Direttore Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica- Ministero Salute, Roma (ha portato i saluti del Ministro Livia Turco, impossibilitata a partecipare per altri impegni)
AUTORITÀ SMOM
S.E. Comm. Frà Filippo Maria Ferretti di Castelferretto Gran Priore di Roma - SMOM
S.E. Ven. Balì Frà Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, Gran Commendatore SMOM
Sua Eminenza Rev.ma il Cardinale Pio Laghi, Patrono del SMOM
Sua Eccellenza Rev.ma Mons Angelo Acerbi, Prelato del SMOM
S.E Ambasciatore Giulio di Lorenzo Badia, Ambasciata del SMOM presso la Repubblica Italiana
Mons. Giuseppe Azelio MANZETTI, Cappellano Capo dell’ACISMOM
RAPPRESENTANTI DELLE INDUSTRIE, DEL MONDO ACCADEMICO ROMANO, etc.

Dopo il saluto delle autorità, il convegno è stato inaugurato e introdotto dal Dott. Fausto Solaro del Borgo, Presidente ACISMOM.

È seguita la lettura magistrale del Presidente del Comitato scientifico del convegno, il Prof. Guido Pozza, Emerito di Medicina Interna, Università Vita e salute S. Raffaele, Milano, un intervento che ha fatto un’ampia panoramica sulle conoscenze attuali di diabete e sindrome metabolica con accenno alle conseguenze e all’impatto delle patologie nel mondo.

Sessione 1: Diabete - Sindrome Metabolica: Inquadramento diagnostico e prevenzione (giovedì 19 ottobre): la sessione ha coinvolto relatori delle università (Padova, La Sapienza di Roma, Tor Vergata, Bari, Milano), dell’ISS, del Ministero, trattando aspetti epidemiologici , diagnostici, di mortalità, eziopatogenetici, genetici di diabete e sindrome metabolica e del rischio cardiovascolare da essi derivato, nonché aspetti di prevenzione primaria e secondaria delle patologie su indicate

Sessione 2: Diabete - Sindrome Metabolica: Strategie terapeutiche integrate (venerdì 20 pomeriggio) Sono intervenuti professori dell’Univ. Cattolica, del Policlinico Umberto I, del S. Giovanni Battista, dell’Univ. di Milano. Le relazioni hanno riguardato i trattamenti dei vari aspetti delle patologie: trattamenti della iperglicemia, dell’ipertensione, della dislipidemia, per complicanze cardiovascolari (infarto e ictus) e renali.

Sessione 3: Diabete-Sindrome Metabolica: aspetti nutrizionali e terapie specifiche (sabato 21, prima metà della mattina) la sessione ha coinvolto professori dell’Univ. La Sapienza, Tor Vergata, Università Cattolica del S. Cuore, relatori della fondazione GB. Bietti. Si è trattato degli aspetti nutrizionali e dell’importanza dell’educazione alimentare per i pazienti con Diabete e Sindrome metabolica, delle complicanze oculari e del grave problema del piede diabetico, che tanto spesso porta all’amputazione dell’arto malato con gravi ricadute sulla qualità di vita del paziente e sulla sopravvivenza stessa.

Sessione 4: Diabete-Sindrome Metabolica: prospettive future (sabato 21, seconda metà della mattina) Sono intervenuti, nell’ordine: un relatore del Diabetes Research Institute di Miami-USA, (Prof. Camillo Ricordi), che ha illustrato le tecniche e il vantaggio terapeutico del trapianto di insule pancreatiche nel paziente diabetico, un relatore dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che ha parlato del diabete in età pediatrica, un relatore del S. Raffaele di Milano, che ha illustrato le prospettive future delle patologie e dei possibili trattamenti.

Parte centrale del Congresso è stata la Tavola rotonda, che si è tenuta nella mattina di venerdì 20 ottobre, dal titolo Percorso assistenziale del paziente con Diabete e Sindrome Metabolica: aspetti sanitari, sociali e gestionali. La tavola rotonda ha voluto tracciare un percorso assistenziale- gestionale dei pazienti diabetici o con sindrome metabolica, attraverso un approccio integrato tra specialista e medico di famiglia.

Moderatori:
• Prof. Enrico Garaci, Presidente Istituto Superiore di Sanità, Roma
• Dott. Giovanni Zotta, Direttore Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica- Ministero Salute, Roma

Relatori nell’ordine:
• Ragonese Dott. Mauro Coordinatore Sanitario Centri Diabetologici e Poliambulatori, ACISMOM
• Dott. Sergio Di Pietro, responsabile Scientifico I.R.C.C.S. INRCA, Roma
• Prof. Giovanni Ghirlanda, Ordinario di Endocrinologia, Univ. Cattolica del Sacro Cuore, Roma
• Prof Luciano Caprino, Ordinario di Farmacologia, Università La Sapienza, Roma
• Prof. Giacomo Vespasiani, Past President Associazione Medici Diabetologi (AMD)-Direttore centro studi e ricerche AMD, San Benedetto del Tronto
• Prof. A. Giaccari , Rappresentante Società Italiana di Diabetologia (SID).
• Dott. Umberto Alecci, rappresentante area metabolica SIMG (Società Italiana Medicina Generale)
• Dott. Enzo Colaiacomo, Direttore per lo Sviluppo e le Relazioni Esterne, ACISMOM, Roma